Perdita del bagaglio? No panic! Puoi anche guadagnarci!

Agosto 2014. Partenza da Milano Malpensa con Turkish Airlines, direzione Kuala Lumpur con scalo a Istanbul. Ancora oggi non so che problemi ci siano stati all’aeroporto di Istanbul. L’unica cosa certa è che siamo partiti da Milano con più di 3 ore di ritardo e a Istanbul abbiamo trascorso una notte intera, facendo altre 7 ore di ritardo. Finalmente alle 7.30 del mattino siamo partiti per Kuala Lumpur.

Il delirio in aeroporto

Il delirio in aeroporto

Risultato: Arrivati stremati in Malesia, sul nastro trasportatore, lo zaino di Davide non c’era. Perso, chissà dove! Io, disperata, scoppio in lacrime.

Agosto 2015. Partenza da Milano Linate con Lufthansa /Air France, scalo ad Amsterdam, direzione Los Angeles. Nessun ritardo, voli in perfetto orario.

Risultato: eravamo in 5 e ci perdono tutte e 5 le valigie!! Ho un dejavù e contemporaneamente una crisi di nervi!!

la valigia ritrovata ... e un po' di shopping di consolazione!

la valigia ritrovata … e un po’ di shopping di consolazione!

Premettendo che per Agosto 2016 gradirei evitare queste situazioni, voglio comunque rassicurarvi! Quando è successo a me, entrambe le volte, ho reagito parecchio male. La prima volta, … perché era la prima volta ed ero effettivamente provata dal lungo viaggio; perciò quella è stata “la goccia che ha fatto traboccare il vaso”!! La seconda volta, ero proprio incredula, perché mai avrei creduto che la sfiga ci avrebbe beccati nuovamente… Invece …

Ma soprattutto non sapevo cosa aspettarmi e come comportarmi, così ho deciso di darvi una mano nel caso succedesse anche a voi!

bagaglio

Ecco i miei consigli: alcune cose dovrete farle prima di partire (ancora inconsapevoli di cosa vi potrebbe accadere!) … le altre, una volta scoperto che il vostro bagaglio o non è mai partito o “ha scelto” di prendere un ‘altra destinazione! Pensate che nel mio caso, la prima volta è finito in Iran al posto che venire con noi in Malesia!!! La seconda volta non è mai partito da Linate…

In ogni caso … keep calm! In genere le compagnie aeree impiegano dai 2 ai 3 giorni per restituirvi il bagaglio. Potete andarlo a ritirare voi in aeroporto oppure decidere di farvelo spedire. Nella sfiga, il caso migliore è che ve lo perdano al ritorno … ma purtroppo, come nel mio caso, può capitare che lo smarriscano all’andata.

Programmazione dell’itinerario.

map-455769_1280

Se state per intraprendere un viaggio itinerante, quelli in cui ogni giorno è una nuova tappa, se ne avete la possibilità, programmate il vostro Viaggio in modo tale da fare sosta nella città di arrivo almeno 2 notti. In genere gli aeroporti di arrivo si trovano in grandi capitali che vorrete sicuramente visitare. Perciò vi suggerisco di sostare qualche giorno così, in caso di perdita del bagaglio, potrete recuperarlo senza sconvolgere il vostro itinerario.

Cambio di emergenza!

La prima cosa da fare, prima di partire, quando si prepara la valigia, è quella di inserire nel bagaglio a mano 1 cambio di emergenza, composto da una mutanda, un paio di calzini e una maglietta di ricambio. In più potresti aggiungere anche spazzolino e dentifricio. Considera che normalmente l’aeroporto impiegherà più di 24 ore a restituirti la valigia. In questo modo potrai almeno cambiarti e intanto lavare la biancheria che indossi.

Tag your bag.

Non dimenticarti di attaccare al tuo zaino o alla valigia che vorrai imbarcare il tag, ovvero il cartellino dove segnerai i tuoi recapiti: nome e cognome, indirizzo, numero di telefono e email. Sarà certamente più semplice per gli operatori dell’aeroporto identificare il bagaglio in caso di smarrimento.

Non buttare il biglietto adesivo abbinato al biglietto aereo!!

foto presa in rete

foto presa in rete

Avrai certamente notato che durante il check-in, quando imbarchi il bagaglio, ti attaccano sul documento un tagliandino adesivo. Ecco, quello è fondamentale per il ritrovamento della tua valigia!! Mi raccomando, per nessun motivo non perderlo di vista! Senza quello … sei fregato! Alla tua valigia, infatti, è attaccata un’etichetta  adesiva dov’è riportato lo stesso codice che trovi sul tuo tagliandino. Dovrai consegnare proprio quel biglietto all’ufficio competente.

KEEP CALM!

macaulay_culkin_jpg

Appena scoprirai di aver perso il bagaglio, immagino che la prima reazione naturale sia quella di una crisi di nervi e la voglia di accanirti contro gli operatori presenti in aeroporto. Ma cerca di evitare! Non andare in panico, respira e vedrai che tutto si risolverà in pochi giorni e senza troppi problemi. Dirigiti subito all’Ufficio Oggetti Smarriti (Lost&Found) e consegna il famoso tagliandino adesivo che identifica la tua valigia. Ti chiederanno di compilare un modulo con i tuoi dati personali, la descrizione della tua valigia e l’indirizzo di eventuale recapito. In cambio ti verrà dato un codice, chiamato PIR (Property Irregurarity Report), che identifica la pratica di smarrimento. Conservalo, più avanti ti spiegherò perché! Tempo due giorni e la ritroveranno, non preoccuparti;)

Conserva gli scontrini.

shopping

Nei giorni in cui  resterai senza valigia potrebbe capitarti di fare degli acquisti, considerati di prima necessità. Cose tipo biancheria intima, magliette, accessori da bagno o per esempio il caricatore del cellulare (se è rimasto nella valigia). Mi raccomando, conserva gli scontrini di acquisto … ti faranno comodo al tuo rientro;)

Fai valere i tuoi diritti!

right-597133_1280

Hai recuperato il bagaglio, sano e salvo, e sei finalmente pronto a vivere con serenità la tua vacanza. Quando tornerai a casa sarà tutto un lontano ricordo e la felicità del Viaggio appena concluso quasi quasi riuscirà a farti dimenticare la spiacevole parentesi del bagaglio. Ma, è proprio adesso che dovrai attivarti, facendo emergere il tuo lato da sindacalista!!

Non molti sanno, infatti, che per più di due giorni di smarrimento del bagaglio, si ha diritto ad un rimborso da parte della compagnia aerea. Sia con la Turkish Airlines che con Air France, io sono riuscita ad ottenere circa 80€ a bagaglio. Non è ovviamente una cifra che ti cambia la vita, ma se consideri che lo sforzo per ottenerli è minimo, perché lasciarglieli?! Basterà contattare l’ufficio competente della compagnia aerea e seguire le loro procedure. La cosa fondamentale è avere il numero PIR! Con la Turkish è stato più semplice perché gli è bastato solo il PIR e mi hanno rimborsato subito; con Air France la procedura è stata molto più lunga perché volevano anche gli scontrini degli acquisti (io non li avevo, quindi ho dovuto fare un’autodichiarazione su quanto speso) … ma alla fine abbiamo ottenuto comunque il rimborso!

Hai visto … da una situazione che potrebbe sembrare tragica … alla fine puoi anche guadagnarci!

2 thoughts on “Perdita del bagaglio? No panic! Puoi anche guadagnarci!

  1. TravelandMarvel says:

    Ciao! a me è successo 5 anni fa. LA MIA PRIMA VACANZA CON AMICI. Vacanze a Berlino con gli amici, tutti maschi ed io l’unica ragazza. Arrivata a Berlino tutta entusiasta, tutti ricevono il bagaglio tranne la sottoscritta. Non lo so perché, ma sono ero stata abbastanza furba da mettermi un cambio nella borsa del bagaglio a mano. (Altro consiglio che ritengo molto utile). Ci fossero state delle ragazze avrebbero potuto prestarmi qualcosa… Ma così è stata una disperazione..! Anche perché ricevuto la valigia a fine vacanza praticamente. Molto utile altro consiglio di tenere gli scontrini per i rimborsi. 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *