Il primo volo intercontinentale non si scorda mai!

Quando ho dovuto scegliere la meta del primo post non ho avuto il minimo dubbio.

E’ stato il paese dove ho lasciato il cuore, il posto dove tornerei domani; è stato per me il Viaggio delle prime volte, il “battesimo” dei voli intercontinentali, il luogo dove mi sono innamorata di un intero continente: l’Asia. E chi mi conosce bene sa che sto parlando di Lei, la Thailandia!

Come ti dicevo è stata per me un’esperienza del tutto nuova. Di viaggi ne avevo già fatti molti, ma mai un volo così lungo! Più di 10 ore su un aereo …. ero elettrizzata alla sola idea!! Poter scegliere il cibo da un menù mentre si vola (anche se poi sono stata male perchè il cibo dell’Aeroflot non era poi così buono!), ricevere un “kit per dormire” (che poi non è che abbia dormito molto…), avere un display di fronte a me dove scegliere film e giochi (si dai qualche film l’ho visto!). Tutto mi entusiasmava. Poi, detto tra me e te, dopo la prima ora, è stata una noia pazzesca e non vedevo l’ora di scendere!! Ma la lunga attesa dell’arrivo fa un po’ parte del gioco, questo ormai l’ho imparato.

Dopo più di 10 ore, quindi, finalmente siamo arrivati! Era l’agosto del 2013 e avevamo prenotato il volo a febbraio, aspettavo quel Viaggio da mesi! Tutto era pronto: avevo letto guide, blog e siti internet, bastava solo  varcare l’uscita dall’aeroporto e la nostra avventura in Asia sarebbe iniziata!

E così è stata, un’avventura stupenda, la scoperta di un luogo magico in cui percepisci di essere davvero lontana da Casa, ma allo stesso tempo io mi sono sentita in un posto familiare ed accogliente.

La Thailandia non è solo mare e massaggi, come molti pensano o conoscono (anche se entrambi stupendi), ma è anche templi, resti antichi e misteriosi, cibo (e che cibo!), paesaggi da togliere il fiato e natura, scimmiette dispettose, città e persone (splendide e sempre sorridenti).

thai collage mix

Nei 18 giorni a spasso per la Thailandia l’abbiamo girata in modo indipendente: siamo partiti da Bangkok e ci siamo subito diretti a nord verso il Triangolo d’Oro al confine con Laos e Myanmar, passando per templi meravigliosi e siti storici alla Indiana Jones. Poi ci siamo spostati verso il mare, sulle incantate spiagge di Ko Samui e Ko Tao, dove “relax” era la parola d’ordine! Infine, siamo tornati nuovamente a Bangkok, alla scoperta di una delle città che più mi ha stupita e rapita.

Tutto muovendosi con svariate tipologie di mezzi di trasporto: dall’aereo al taxi, dall’autobus al tuk tuk, dal treno al motorino, dalla barca (di qualsiasi dimensione!) … all’elefante!

thai collage mezzi

Insomma, è stato un Viaggio a 360°: divertente, emozionante, stancante ma anche rilassante, intenso e avventuroso.

Se sono riuscita ad incuriosirti non perderti il prossimo post nel quale ti darò informazioni più pratiche e precise sull’itinerario!

6 thoughts on “Il primo volo intercontinentale non si scorda mai!

  1. Lu says:

    Ciao ! Cercavo un’idea per il mio primo viaggio intercontinentale e leggere questo tuo post mi convince sempre più che la Thailandia possa essere la meta giusta 🙂 Ora mi leggo tutto il tuo blog xD

    • gina says:

      Ciao!!Si la Thailandia è un paese meraviglioso…un primo assaggio di Asia che rapisce il cuore! Se hai bisogno di più info, scrivimi e mi farà piacere aiutarti nell’organizzare il tuo primo grande Viaggio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *