#UNACITTALVOLO – NIAGARA FALLS

Mai più un viaggio con 2 scali aerei.  E’ davvero una mazzata!! Non mi era mai capitato, ma per non spendere una cifra da capogiro, per andare in Guatemala ad Agosto, non avevamo alternativa! L’andata è stata una corsa contro il tempo, un aeroporto dietro l’altro: Milano, Newark, Houston e finalmente Guatemala city! Che solo a scriverlo trattengo il fiato!! 3 voli in un giorno … dicevo … MAI PIU’!!

Non so come la vivete voi, ma io sono arrivata morta! E per fortuna siamo arrivati di sera e sono riuscita subito a buttarmi a letto.

Dato che prevedevo che non sarebbe stata una “passeggiata” al ritorno siamo stati più furbi e, come tanto mi piace fare quando posso, abbiamo organizzato uno stopover lungo per spezzare il viaggio!

Siamo ripartiti dal Belize, abbiamo volato a Houston e da li siamo arrivati a Toronto, dove però ci siamo fermati!!

Scalo perfetto: 22 ore. Siamo atterrati verso le 11 di sera e siamo ripartiti attorno alle 9 di sera del giorno seguente. Una notte per riposarsi in un letto e una giornata intera da dedicare alla città … fantastico!

E vi devo dire che tutto ha funzionato alla perfezione. Siamo riusciti a non arrivare cotti a Milano e a non soffrire come all’andata.

Ma vediamo come organizzare uno Scalo a Toronto.

Documenti necessari?

Prima di tutto, il visto! Siamo in Canada e qui occorre fare l’ETA, l’autorizzazione elettronica per entrare nel loro Paese. ATTENZIONE!! Dovrete fare questo permesso anche solo per TRANSITARE … ergo: anche se non avete intenzione di uscire dall’aeroporto vi serve il visto!

Farlo è semplice ed economico. Basta collegarsi a questo sito, compilare le informazioni richieste (principalmente dati anagrafici e informazioni sulla propria occupazione), inserire i dati della carta di credito e attendere la ricevuta via mail. Con soli 7 dollari canadesi (poco più di 4 €), avrete diritto ad entrare su suolo canadese per ben 5 anni!

In teoria non serve stamparlo, ma nel dubbio portatevi dietro una copia che non si sa mai😉

Come muoversi?

Sia che decidiate di andare a visitare Toronto città, sia se come noi preferite andare alle cascate del Niagara, il mezzo più comodo è la macchina. Noi avevamo prenotato prima di partire, dal sito della Hertz, una macchina e appena atterrati siamo andati a ritirarla. La comodità di ritirarla in aeroporto è che la maggior parte delle agenzie permettono il ritiro delle vetture sino a tarda notte.

copertina-01

Cosa fare?

Prima di tutto avevamo prenotato l’hotel vicino all’aeroporto, così una volta ritirata l’auto, in meno di 10 minuti eravamo già nella hall.

Poter riposare dopo due voli aerei è stato un tocca sana e ci ha permesso di essere belli attivi la mattina seguente. Se poi riesci a prenotare un Marriott … il letto è ancora più comodo … e gradito, dopo 3 settimane in giro per il Guatemala e Belize in sistemazioni … diciamo “semplici”!!

In un solo giorno è impensabile vedere tutto ciò che offre la zona di Toronto e, come ti avevo raccontato qui, per sfruttare al meglio lo scalo aereo è necessario selezionare sin da subito cosa fare.

Dall’aeroporto di Toronto le opzioni sono 2:

andare a visitare la città (raggiungibile in meno di mezz’ora)

oppure andare alle Cascate del Niagara (distanti circa 1 ora)

Noi abbiamo scelto di dirigerci verso le cascate del Niagara. Per raggiungerle puntate il navigatore verso Niagara Falls e una volta arrivati lasciate la macchina nell’enorme parcheggio a pagamento. Essendo sul lato canadese, vi trovate già sul lato più bello delle Cascate!

Da qui potete camminare lungo la passerella, ammirando le cascate dall’alto … occhio perché ci si bagna!!

Quando siamo arrivati in macchina ad un certo punto abbiamo addirittura dovuto azionare i tergi cristalli da quanta acqua arrivava. Se è una giornata d’estate non occorre portarsi un kway … nel giro di pochi minuti sarete asciutti.

Se preferite, invece, trovarvi faccia a faccia con le cascate, potete prendere il battello (Maid of the Mist). In questo caso però ci si bagna davvero!! A noi non interessava molto farlo, quindi, abbiamo evitato la lunga coda e di bagnarci.

Se non salite sul battello potete considerare circa un paio d’ore di visita.

Dopo la visita alle cascate ti consiglio di spostarti per pranzo in un delizioso paese: Niagara on the Lake. Questa cittadina, affacciata sul Lago Ontario, è stata davvero una rivelazione! Dista circa una mezz’ora da Niagara Falls e già solo la strada è affascinante perché si attraversano i complessi residenziali tipici canadesi e moltissime aziende vinicole. Non pensavo ce ne fossero tante in questa zona!

foto presa da Google

Arrivati a Niagara on the Lake potete dirigervi verso il lago e parcheggiare la macchina. Il centro della cittadina è davvero piccolo e muoversi lungo le strade ortogonali è semplicissimo. E’ ricca di fascino, negozi deliziosi, case da sogno, aiuole ben curate, gente perbene … e signore eleganti che portano a spasso il barboncino bianco!

foto presa da Google

Potrai decidere di fare una degustazione di vino oppure, se capiti come noi all’ora di pranzo, ti consiglio un ristorante che è irlandese, ma è ai primi posti delle classifiche: The Irish Harp Pub.

Se invece hai voglia di un gelato, in città si trovano delle gelaterie davvero buone. Noi abbiamo provato Da Carlotta.

foto presa da Google

E se ti viene una voglia improvvisa di shopping prima del rientro?!

Nel rientrare verso l’aeroporto ci sono un paio di alternative di outlet. Noi ci siamo fermati per un’oretta al  Toronto Premium Outlet.

Quanto mi costa questo stopover?

Qui sotto ti riporto le nostre spese. Noi eravamo in 4 e quindi abbiamo diviso le spese, risparmiando su quelle più grandi.

Noleggio auto: 60 USD

Benzina: 20 USD

Notte in hotel:  100 USD camera con due letti matrimoniali

Parcheggio a Niagara Falls: 20 USD

Pranzo a Niagara on the Lake: 81 USD per 4 persone

Totale a persona: 70 USD

Con meno di 100 euro potrete visitare una città in Canada e spezzare il lungo viaggio verso Casa!

One thought on “#UNACITTALVOLO – NIAGARA FALLS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *