Scalo a Dubai: cosa fare in poche ore – #unacittalvolo

Dubai è una città che non faceva parte della mia “lista dei posti che vorrei visitare” … che, tra parentesi, anzichè diminuire continua ad aumentare!!!

Non è un genere di città che mi attirava, nè il genere di viaggio che mi piace fare. Ma siccome sono una viaggiatrice curiosa, alla prima occasione non me la sono lasciata scappare!

Avete presente quando vi raccontavo di quanto mi piace sfruttare gli scali aerei?! Allo stesso modo ho visitato Mosca, Abu Dhabi e le Niagara Falls! E così, proprio grazie ad uno scalo della mia compagnia aerea preferita, Emirates, ho visitato anche Dubai.

Stavo volando in Myanmar, uno dei luoghi che più mi è rimasto nel cuore, e il nostro volo aveva uno scalo di 8 ore (dalle 19.20 alle 3.30). Siamo stati indecisi fino all’ultimo, perchè le ore di stopover erano in serata, la città non è piccola e sopratutto perchè non avevamo pianificato nulla!!

L’aeroporto di Dubai è sufficientemente grande per poter decidere di fermarsi molte ore al suo interno: oltre a numerosi negozi e ristoranti, ci sono addirittura delle docce e gli Snooze Cube, minuscole stanze dove poter dormire qualche ora.

Ma all’ultimo secondo, abbiamo deciso di uscire!

Ecco tutti i consigli per trascorrere qualche ora in questa “Città al volo”!

Dubai: cosa serve per uscire dall’aeroporto.

Se sei cittadino italiano, non occorre premunirsi di un visto, ma è sufficiente recarsi all’area Immigrazione dell’aeroporto, farsi timbrare il passaporto (che come al solito dovrà avere una validità residua di almeno 6 mesi) … e il gioco è fatto! Il timbro avrà valenza di Visto Turistico gratuito, della durata di 90 giorni.

Considera sempre almeno 30 minuti per sbrigare le burocrazie doganali.

Se hai bisogno di lasciare i bagagli in aeroporto (perchè non li hai imbarcati sul volo – in questo caso arriveranno direttamente alla destinazione finale), puoi recarti al Deposito Bagagli dell’Aeroporto che si trova vicino all’uscita, dopo la zona Ritiro Bagagli, a sinistra. Basterà seguire le indicazioni per il “Left Luggage“. Costo per 12 ore di deposito: 30 diram a bagaglio.

Dubai: come raggiungere la città dall’aeroporto.

Hai due possibilità: metropolitana o taxi. Sicuramente la soluzione più economica (e che abbiamo scelto noi) è quella di utilizzare la metro. Non dimenticarti però che chiude alle 23.30 (o in alcuni giorni all’1.00 – chiedi sempre informazioni prima di muoverti).

La metropolitana, grazie alla sua Linea Rossa, serve la maggior parte delle zone del centro di Dubai. Si prende direttamente dall’aeroporto, al Terminal 3 o al Terminal 1. I biglietti si comprano prima di salire, nel gabbiotto che si trova vicino ai binari e dovrai già sapere la zona in cui vuoi recarti, perchè il prezzo cambia in base al numero di zone attraversate. Noi avevamo scelto di andare nel quartiere del Burj Khalifa che si trova sulla Linea Rossa, attraversando 2 Zone . Esistono 2 tipi di ticket: quello che da diritto al posto seduto (gold) al prezzo di 14 diram sola andata e quello normale (posto in piedi) che costa 8 diram. I convogli sono molto frequenti e impiega circa 30 minuti per arrivare alla fermata Burj Khalifa/Dubai Mall.

L’alternativa alla metropolitana è il taxi, certamente più caro (considera almeno 20 AED), ma può darti la possibilità di muoverti in libertà. Se hai più ore a disposizione potresti considerare l’idea di stabilire un prezzo a forfait con il tassista per farti fare un tour della città!

Dubai: cosa vedere in 4 ore.

Avendo deciso all’ultimo minuto, non avevamo un programma da seguire. Così abbiamo deciso di recarci nella zona del Burj Khalifa, dove abbiamo trascorso circa 4 ore. Ecco cosa abbiamo visitato.

Dubai Mall

E’ un centro commerciale enorme, uno dei più grandi al mondo, dove potrai ammirare un gigantesco acquario (ci sono persino gli squali!!), una pista di pattinaggio sul ghiaccio, parchi a tema per bambini e circa 1.200 negozi!! Se amate fare shopping, è decisamente il posto che fa per voi! Ma anche se gli acquisti non sono il vostro sport preferito, è un centro commerciale che vale la pena vedere!

Se come noi capitate verso l’ora di cena, potete approfittare della grande food court per mangiucchiare qualcosa, senza spendere troppo!

Burj Khalifa

Non ha bisogno di presentazioni: è il grattacielo più alto al mondo, più di 800 metri di altezza! Una costruzioni moderna, elegante e meravigliosa.

E’ possibile salire sino al 124° piano per ammirare la città dall’alto, ma vi suggerisco di acquistare i biglietti con anticipo, on line (circa 32€).

Fontana di Dubai

Uno spettacolo assolutamente da non perdere. Una fontana che ogni 30 minuti, dalle 18.00 alle 23.30, si anima danzando a ritmo di musica ed effetti luminosi, con lo sfondo del grattacielo più alto del mondo!

Souk al Bahar

Di fronte al laghetto dove avviene lo spettacolo delle fontane, collegato al Dubai Mall da una passerella pedonale, si trova questa ricostruzione di un Souk, dove trovare negozi e ristoranti in stile arabo.

 

Questo è solo un piccolo assaggio di Dubai e certamente meriterebbe altre visite per poter dire di conoscerla. Per mio gusto personale non credo la sceglierò mai per un viaggio dedicato, ma utilizzandola come scalo è perfetta per essere scoperta a poco a poco e per riempire le ore di attesa tra un volo e l’altro!

E voi cosa ne pensate di questa città?

2 thoughts on “Scalo a Dubai: cosa fare in poche ore – #unacittalvolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.