Come organizzare un viaggio fai-da-te in 7 mosse!

Una delle domande che spesso mi viene posta è “ma tu come fai ad organizzare i tuoi viaggi da sola?” Molti mi dicono di non sapere da che parte inziare o non si sentono in grado di poterlo fare.

Per me l’organizzazione è già parte integrante del viaggio stesso. Inizio a viaggiare con la testa e pian piano lo creo su misura e lo rendo reale … fino al momento della partenza!

Certo, ci vuole tempo e pazienza … e non tutti ce l’hanno! Quindi, se proprio è una cosa che non ti piace fare … ti aiuto io! Leggi qui per scoprire come posso organizzare il tuo viaggio personalizzato.

Se, invece, ti senti pronto ad organizzare il tuo prossimo viaggio fai-da-te, ecco come fare!

1 – Scegliere la meta

Sembrerà ovvio, ma scegliere la meta non è una cosa da sottovalutare! Se siete come me, potreste avere una lista lunghissima di posti che volete vedere nella vostra vita.

Scegliere non è così banale. Potrete farlo in base ad una sensazione personale o delle suggestioni che avete avuto da racconti o foto di altre persone, potete farlo in base alla stagione nella quale viaggerete o al meteo che troverete in quel paese, o magari sarete spinti da qualche imperdibile offerta dei Pirati!

2 – Abbozzare l’itinerario

Una volta scelta la vostra meta di viaggio, arriva la parte divertente! Il viaggio per me inizia già da qui! È il momento di fare ricerche su internet, chiedere informazioni ad amici o blogger, leggere articoli e racconti di viaggio, appuntare e raccogliere più dati possibili su città, cose da vedere, mezzi per spostarsi e prezzi.

Tutte queste informazioni vi serviranno per capire quali tappe desiderate fare durante il vostro percorso. In questo modo riuscirete a valutare se il numero di giorni che avete a disposizione sarà sufficiente per vedere tutto o se dovete fare dei tagli … o chiedere più giorni di ferie!!

Inoltre, è importante anche per capire se vi converrà prenotare i voli di andata e ritorno nella stessa città, oppure se potrebbe essere più conveniente prenotare un multitratta, ovvero arrivare in una città e ripartire da un’altra per evitare perdite di tempo. Noi abbiamo fatto così per il nostro viaggio in “Guatelize”: arrivo a Guatemala City e partenza da Belize city.

3 – Prenotare il volo

Eccoci arrivati ad una delle cose che preferisco: acquistare il volo aereo! Una di quelle azioni che mi dà una gioia immensa e finché non ho un biglietto aereo tra le mie mani non mi sento tranquilla.

Per trovare il volo più adatto, io procedo in questo modo. Tramite i siti di ricerca, come Skyscanner, Kayak e Volagratis imposto la mia ricerca, selezionando le date e le città di partenza e di arrivo. Se avete intenzione di prenotare un volo multitratta, purtroppo questi siti non permettono di fare questo tipo di ricerca. Ma andiamo con ordine.

Dalla ricerca eseguita risulteranno una serie di voli, in ordine di prezzo. Individuate i voli più interessanti e guardate da che compagnie sono operate. Adesso andate sul sito della compagnia aerea scelta e ripetete la ricerca. A questo punto sarà possibile procedere anche con la ricerca dei voli multitratta.

In questo modo, rispetto ai siti di ricerca, avrete sicuramente più scelta (orari, scali, ecc.) e spesso troverete offerte più convenienti! Inoltre, prenotare direttamente dal sito della compagnia aerea è certamente più sicuro, rispetto a strani siti a cui rimanda per esempio Skyscanner …

4 – Comprare la guida di viaggio

Adesso che avete il volo, è ufficiale … il vostro viaggio si sta concretizzando!! E a questo punto io compro la guida, rigorosamente Lonely Planet!

Da quando una volta ho comprato la guida prima di essere certa di partire e poi non se n’è fatto più nulla … per scaramanzia, aspetto sempre di avere il volo!

5 – Ottenere il visto

Questa è una delle 5 cose fondamentali da fare prima di partire. Informatevi bene sui documenti necessari per entrare nel paese che state per visitare: come ottenere il visto, i tempi di rilascio, i prezzi, come ottenerlo e quanto durerà una volta ottenuto.

A volte è possibile e più conveniente farlo on line (come per il Myanmar), altre volte è necessario farlo tramite l’ambasciata (come per la Russia).

6 – Perfezionare l’itinerario

Ora che le cose fondamentali ci sono, avete 2 strade. La prima è non pensare più al viaggio, decidere di affrontarlo senza prenotare nulla, senza pianificare l’itinerario e scegliere tappe e alloggi di volta in volta, direttamente sul posto.

Io non faccio parte di questa categoria. Avendo sempre i giorni contati ed essendo una programmatrice, preferisco pianificare l’itinerario da casa e prenotare il più possibile!

Se come me fate parte di questa categoria di viaggiatori, è tempo dunque di perfezionare il vostro itinerario. Studiate le varie tappe, segnatevi le cose che volete vedere o fare per capire quanto tempo dovrete dedicare ad ogni città, informatevi sui mezzi da utilizzare per gli spostamenti interni e iniziate a fare una previsione sui costi.

Per aiutarvi, vi faccio un regalino:) Ho caricato sul blog il file in excel che utilizzo io per pianificare i miei viaggi: cliccate per scaricarlo PLAN YOUR TRIP: potrete compilarlo a mano oppure direttamente sul file (e magari modificarlo secondo le vostre esigenze).

Vi consiglio, una volta compilato, di stamparlo e portarlo in viaggio con voi!

7 – Prenotare hotel e mezzi di trasporto

Una volta definite tutte le tappe e le notti che intendete fare nelle varie città, potete divertirvi a prenotare gli alloggi. Io sono affezionata a Booking, perché ti permette attraverso la sua app di avere tutto sempre a portata di mano. Inoltre, offre la possibilità di avere la cancellazione gratuita oltre a tantissime offerte!

Se viaggiate in Asia, potreste utilizzare anche Agoda (molto simile a Booking).

Se cercate soluzioni differenti, come per esempio appartamenti, potete affidarvi a AirBnb.

Nella tabella excel che avete scaricato prima, c’è un foglio dedicato alle sistemazioni, dove potrete inserire tutti gli hotel che avete prenotato e i relativi prezzi e note.

Oltre a dormire dovrete pensare anche a come spostarvi all’interno del paese. Quindi, che sia una macchina per un on the road, o che siano mezzi pubblici (come treni e aerei), è sempre consigliabile prenotarli in anticipo.

L’unico mezzo che non prenoto mai prima della partenza sono gli autobus. Sia in Asia che in Centro America li ho sempre prenotati direttamente in loco e con poco anticipo.

A questo punto l’organizzazione è fatta! Siete pronti a partire e a godervi il vostro viaggio fai da te!

5 thoughts on “Come organizzare un viaggio fai-da-te in 7 mosse!

  1. Marilena says:

    perché tutto quel traffico per i voli? Per i voli multitratta c’è expedia! Non lo hai mai usato? È un puro motore di ricerca, niente commissioni, prenoti direttamente tramite le compagnie e ti permette di fare tutte le multitratta che vuoi! Ormai lo uso da anni! Tutti gli altri siti, anche quelli da te citati, hanno buoni prezzi sì, ma spesso commissioni finali esagerate…

    • gina says:

      Ciao Marilena!!! Si in effetti è vero!!! Con Expedia si può fare, non so perché non lo considero mai ahahha
      In ogni caso io preferisco sempre prenotare poi il sito della compagnia aerea;) grazie per aver suggerito un sito in più!

  2. Pure io prenoto sempre sul sito della compagnia aerea, non si sa mai 😀
    E concordo in pieno coi tuoi passaggi.
    La guida non la compro sempre, ogni tanto. Oltre a quelle di Lonely Planet (mi piacciono le tascabili) consiglio pure quelle del touring Club. L’ultima l’ho usata di recente per la Catalogna, molto ben fatta, precisa e piacevole.

    • gina says:

      Ciao Pietro!
      Io quelle della Lonely le colleziono…so che non sempre sono ben fatte, ma ormai sono affezionata a quelle guide e fanno parte dei miei viaggi:)
      Grazie per il tuo consiglio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.